Anteprima Amarone 2012

Con gennaio è ufficialmente iniziata la stagione delle anteprime dei grandi vini italiani, ad aprire le danze come sempre è l’Amarone, il rosso veneto per eccellenza, da sempre tra i vini italiani più conosciuti ed apprezzati anche e soprattutto all’estero. 

In aumento anche i giornalisti presenti, più di 200 provenienti da 15 paesi esteri e 2.200 presenze tra buyer, operatori di settori e appassionati. Valutata con 4 stelle l’annata 2012 è stata caratterizzata da una primavera piovosa sopra la media e da un’estate calda e soprattutto siccitosa oltre i valori medi stagionali, mentre i parametri di fine estate e inizio autunno rientrano perfettamente nella norma è per temperature che per le precipitazioni. Questo andamento climatico, in particolare il caldo sopra la media di giugno, luglio e agosto, ha avuto come effetto non solo un calo della produzione stimabile tra il 10 e il 15% ma soprattutto un leggero aumento delle gradazioni zuccherine. Il caldo anomalo ha determinato anche una minore compattezza dei grappoli ma anche acini più piccoli e bucce meno spesse e povere di cere, condizioni che hanno accelerato l’appassimento delle uve.

In compenso il caldo ha agito positivamente sulla maturazione fenolica e sulla maturazione dei tannini che generalmente risultano più morbidi ed eleganti. Complessivamente quindi per chi ha ben lavorato in vigna ed in cantina il 2012 è un’ottima annata con punte di eccellenza che porta con se in dote vini ben maturati, privi di spigoli tannici e o erbacei, di buona struttura ed eleganza.Il nostro taccuino che riporta le note di degustazione di tutti i 78 Amarone in assaggio conferma sostanzialmente il rating dell’annata, ma il punteggio attribuito ad ogni vino degustato ci ricorda anche che una buona annata aiuta certamente, ma è la mano dell’uomo a fare alla fine la differenza.        

 
Ben 78 quest’anno i vini in degustazione, questi quelli che ci sono piaciuti di più in assoluto in rigoroso ordine alfabetico, da segnalare che ben il 60% dei vini assaggiati erano stati prelevati direttamente dalla botte perché ancora in fase di affinamento.

Albino Armani Amarone della Valpolicella 2012 Albino Armani
Grande equilibrio ed eleganza da vendere queste le peculiarità dell’Amarone Albino Armani ’12 cantina che può contare su oltre venti ettari di vigneto. Naso complesso e molto persistente mentre il sorso è ben bilanciato tra acidità, tannini, frutto ed alcol, fresco di balsami e persistente il finale.

Cà Botta Amarone della Valpolicella 2012 Tenuta Cajò
Questa dinamica realtà di Grezzana ha da poco festeggiato i 25 anni di attività in Valpolicella, l’Amarone Tenuta Cajò ’12 convince appieno per la vitalità del frutto ben irreggimentato da una struttura tannica ancora in piena evoluzione e per il profilo olfattivo fitto, ricco e profondo.

Ca Rugate Amarone della Valpolicella 2012
La cantina della famiglia Tessari per il suo trentesimo compleanno ha regalato ai tanti estimatori dei suoi vini un bell’Amarone ‘12 dai profumi intriganti di frutti di bosco, erbe aromatiche ma anche balsamici e minerali, il sorso accattivante è fresco, sapido e ricco di frutto, lungo e persistente il finale.

Cantina di Soave Amarone della Valpolicella 2012 Rocca Sveva
La Cantina di Soave, uno dei colossi enologici del Veneto, può contare su un vigneto di 6.000 ettari gestito da 2.600 soci. L’Amarone Rocca Sveva ’12 al naso si presenta con i tipici profumi di appassimento alleggeriti da una fresca vena balsamica, succoso alla beva ma ben tenuto su da una fresca vena acida.

Corte Lonardi Amarone della Valpolicella 2012 Classico
Quella di Silvia Lonardi è una piccola realtà di solo 7 ettari vitati per una produzione di circa 30.000 bottiglie. Esemplare il suo Amarone ’12 profuma di cassis, ciliegia, erbe aromatiche come la lavanda sopra un fondo di mineralità vulcanica, bicchiere di rara bevibilità, fresco, tonico e lungo.

Corte Rugolin Amarone della Valpolicella 2012 Classico Monte Danieli
Elena e Federico Coati gestiscono con passione la loro bella azienda di Marano. Convincente il loro Amarone Monte Danieli ’12 dai profumi di frutti rossi maturi, menta, cioccolato, eucaliptolo, ben equilibrato il palato tra l’irruenza del frutto e la fitta architettura tannica a cui da manforte una vibrante acidità.

Corte Sant’Alda Amarone della Valpolicella 2012 Valmezzane
L’azienda della vulcanica Marinella Camerani è interamente biodinamica mentre in cantina si usano solo legni grandi. Delizioso il suo Amarone 2012 elegantissimo al naso tra frutti e fiori ben sposati con sentori iodati e balsamici, freschezza, frutto succoso e persistenza ne caratterizzano invece il sorso.

 
Dal Bosco Giulietta Amarone della Valpolicella 2012
Piacevolissimo l’Amarone ’12 di questa minuscola azienda a conduzione familiare di Mezzane. Intenso e sfaccettato al naso tra frutti scuri, sale affumicato, spezie rosse e agrumi canditi, fresca e piena la beva, caratterizzata da un puntuale ritorno del frutto e tannini eleganti e ben estratti.

Marco Mosconi Amarone della Valpolicella 2012
Marco Mosconi, terza generazione di vignaioli, gestisce con passione fuori dal comune la sua piccola cantina di Illasi. Sorprendente per finezza e profondità il suo Amarone ’12 dai profumi ampi e varietali, pieno e profondo il sorso caratterizzato da un bell’equilibrio tra frutto, alcol e acidità.

Monte del Fra Amarone della Valpolicella 2012 Classico
Sui 118 ettari vitati della famiglia Bonono ben 18 sono a Fumane in Valpolicella classica, il loro Amarone si distingue per equilibrio ed eleganza. Di grande impatto olfattivo, profondo e variegato, in bocca è concentrato, turgido e di notevole persistenza gustativa, giocato tra frutto e sapidità l’appagante finale.

San Cassiano Amarone della Valpolicella 2012
Mirko Sella conduce con passione e competenza l’azienda agricola fondata da nonno Albino a Mezzane di Sotto, una decina di ettari di vigneto gestiti con grande cura. Ancora vibrante di acidità e tannini ha però frutto e volume da vendere, abbisogna solo di qualche tempo in bottiglia per goderne appieno.

Villa Crine Amarone della Valpolicella 2012 Classico
Villa Crine a San Pietro in Cariano dispone di 8 ettari nel cuore della Valpolicella classica. L’Amarone 2012 è pieno e dolce al naso di frutti rossi, chinotto, spezie e più fresche note balsamiche, il sorso è fresco ben bilanciato tra frutto, tannini e sapidità, di bella lunghezza ed appagante il finale.

Viviani Amarone della Valpolicella 2012 classico
La famiglia Viviani possiede 10 ettari di vigneto a Mazzano nel cuore della Valpolicella classica ad altitudini variabili tra i 350 e i 450 metri. Il loro Amarone ’12 sorprende per complessità olfattiva, rigore stilistico e un palato ben giocato tra frutto succoso, freschezza e tannini.

Zonin 1821 Amarone della Valpolicella 2012
Profumi di matrice fruttata, ribes, ciliegia scura, a cui si aggiungono sentori di spezie e una nitida vena balsamica, mentre il godibilissimo sorso è segnato dal frutto maturo e pieno ben supportato e spinto dai tannini e soprattutto da una fresca spalla acida.

Zyme Amarone della Valpolicella 2012 classico
Celestino Gaspari è stato tra i primi in Valpolicella a lavorare sia in vigna che in cantina in modo ecosostenibile nel rispetto della biodiversità e dei tempi della natura. L’Amarone ’12 complesso e persistente sia al naso che alla beva, in piena evoluzione adesso è ancora nervoso, spigoloso di gioventù, ma lascia ben promettere per il futuro

Annunci

Informazioni su Massimo Lanza

Scrivo di Vino e Cibo
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized, Vini e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...